Dreamywear 4 Real Life & Much More

Abiti da sogno per la vita vera

Abiti da sogno per la vita vera

Se dovessi dire qual è l’abito femminile che più si avvicina all’idea che abbiamo delle principesse, il pensiero va subito alle donne indiane, si perché in India le donne vestono tutti i giorni, ancora oggi, i loro meravigliosi  sari, che le ricoprono con grazia e le colorano dalla testa ai piedi.

Che vadano al mercato, a lavorare un campo o a prendere l’acqua al pozzo, loro sono sempre avvolte nei loro veli di seta, lunghi fino ai piedi, bordati in argento o oro, di colori forti, vibranti e gioiosi.

Per ogni ricorrenza o evento, la tradizione vuole che indossino un colore diverso:

  • Il rosso è un colore di grande auspicio, legato alla fertilità, e viene usato nei matrimoni (i sari da sposa sono tradizionalmente rossi).
  • Il bianco è un colore utilizzato per il lutto e per le funzioni religiose, è considerato un colore puro.
  • Il blu è, storicamente, considerato “impuro” a causa di caratteristiche del processo di tintura, e quindi associato alle caste inferiori.
  • Il verde è il colore preferito dalle musulmane (avete presente la bandiera dell’islam?), anche per l’abito da sposa.
  • Il giallo è considerato di buon auspicio; lo portano le neo-mamme e si dipinge di giallo il volto dei futuri sposi nel primo giorno del complesso matrimonio indù.
  • L’arancio è molto popolare, ed è considerato il colore della spiritualità; i monaci induisti vestono arancio (dall’ocra allo zafferano all’arancio tout court).
  • Il nero è considerato di cattivo auspicio e simbolo di tristezza.
  • Associare

Nonostante la distanza dei continenti, il nero resta anche per noi un colore associato alla tristezza: infatti, anche se lo indossiamo tutti i giorni, è per nostra tradizione secolare il colore del lutto! Invece, il bianco, che per gli Indù è, proprio per la sua purezza, la tinta legata alla perdita di una persona cara, è per noi il colore del matrimonio … e quindi? Se qui, mi è concesso fare dell’ironia.. mi viene da chiedermi: ci vestiamo di bianco perché speriamo che il nostro sarà un matrimonio puro e perfetto o perché inconsciamente pensiamo che diventerà la tomba della nostra libertà?

Ma, basta con gli scherzi! Torniamo a quelle stupende creature che sono le donne indiane. In qualunque colore si avvolgano,  sono tutte bellissime, hanno un portamento eretto e dignitoso come fossero  vere regine, e non è insolito vederle percorrere stradine sterrate di poveri villaggi che illuminano di colore e di gioia, semplicemente con il loro  passaggio.

In occasione di feste le donne aggiungono al colore del sari i loro gioielli, si decorano le mani e indossano anelli e bracciali che ornano tutto il corpo, persino i piedi! Il trucco intorno agli occhi è usanza quotidiana ed è applicato anche ai bambini, perchè il kajal è considerato un disinfettante per gli occhi.

Che dire di tanta bellezza? Onore alle donne! Eppure in India la loro condizione è, ancora oggi, umiliante e pericolosa, in molti casi persino rischiosa per la loro vita….ma questa purtroppo è un’altra storia! Qui abbiamo voluto rendere onore alla loro bellezza e ai loro abiti da sogno.

At parties, women add their jewellery to the colour of the sari, decorate their hands and wear rings and bracelets that adorn the whole body, even the feet! The make-up around the eyes is a daily habit and is also applied to children, because kajal is considered a disinfectant for the eyes.

What about so much beauty? Honour to women! Yet, in India their condition is still today humiliating and dangerous, in many cases even risky for their life….but this is another story! Here we wanted to honour their beauty and their dream dresses.

 [:it]

If I had to say, what is the feminine dress that comes closest to idea we have of princesses, that thought goes immediately to Indian women, because in India women dress every day, even today their wonderful sari, which they cover gracefully and colour them from head to toe.

That they go to the market, to work a field or to take water from the well, they are wrapped in their silk veils, long up to feet, edged in silver or gold, of strong colours, vibrant and joyful.

For every occasion or event, tradition wants them to wear a different colour:

  • Red is a very auspicious colour, linked to fertility and is used in weddings ( wedding sari are traditionally red ).
  • White is a colour used for mourning and for religions functions, it is considered a pure colour.
  • Blue, is historically considered “impure” due to the characteristics of dyeing process and therefore associated with the lower castes.
  • Green is the favourite colour of Muslims ( you can find the flag of Islam ) also for the wedding dress.
  • Yellow is considered to be a good omen, new mothers wear it, and the face of future bride and groom are painted in yellow, on the first day of the Hindu wedding complex.
  • Orange is very popular, and is considered the colour of spirituality, Hindu monks wear orange ( from ochre to saffron anyway ).
  • Black is considered a bad omen and a symbol of sadness.

Despite the distance of the continents, black is also for us a colour associated with sadness: even if we wear it every day, it is our age-old tradition of mourning! Instead, the white, for Hindu is precisely for its purity, the colour linked to the loss of a loved one, for us it is the colour of the wedding….and so? If here, I am allowed to make irony….it makes me wonder: we dress in white because we hope that ours will be a pure and perfect marriage or why do we unconsciously think that, it will become the tomb of our freedom?

But stop with jokes! Let’s go back to those wonderful creatures what are Indian women. In whatever colour they wrap themselves, they are all beautiful, they have an upright and dignified bearing, as if they were real queens, and it is not unusual to see them along dirt roads of poor villages that illuminate with colour and joy, simply with their passage.

At parties, women add their jewellery to the colour of the sari, decorate their hands and wear rings and bracelets that adorn the whole body, even the feet! The make-up around the eyes is a daily habit and is also applied to children, because kajal is considered a disinfectant for the eyes.

What about so much beauty? Honour to women! Yet, in India their condition is still today humiliating and dangerous, in many cases even risky for their life….but this is another story! Here we wanted to honour their beauty and their dream dresses.

 [:]

it en